Contattaci Via e-mail
Chiamaci 02 30050001
Iscriviti alla newsletter
Dona ora

Dedicare tempo a sé aiutando gli altri, intervista a una volontaria

Intervista a Maria Antonietta Giorgi, volontaria di Fondazione Marcegaglia

Abbiamo incontrato Maria Antonietta, volontaria fin dalla nascita di Fondazione Marcegaglia e attiva negli eventi di raccolta fondi. Insieme a lei abbiamo parlato di cosa significa impegnarsi nel volontariato e condividere obiettivi importanti.

Beatrice Villa: Ciao Maria Antonietta e grazie per la tua disponibilità!

Maria Antonietta Giorgi: Grazie a voi, è sempre un piacere fare qualcosa per la Fondazione.

B.V.: Per prima cosa mi piacerebbe che ci raccontassi un po’ di te, chi sei e cosa fai nella vita?

M.A.G.: Mi Chiamo Maria Antonietta e sono una laureata in legge che ha deciso di fare la mamma un po’ per vocazione un pò per necessità! Ho 3 figli e la mia vita è piena di attività dettate dalle necessità famigliari, ma cerco sempre di ritagliarmi anche del tempo per me. Proprio in questo tempo dedicato a me stessa la Fondazione Marcegaglia ha un posto speciale.

B.V.: Quindi per te fare volontariato significa anche dedicare tempo a te stessa, in che senso?

M.A.G.: Dedicarsi ad un progetto che non riguardi unicamente il tuo raggio d’azione ma che invece riguarda la vita di persone che non conosci è un grandissimo arricchimento personale e rende la tua vita migliore. Quindi sì, dedicare del tempo al sociale è anche dedicare del tempo a me stessa!

B.V.: Come hai conosciuto la Fondazione?

M.A.G.: E’ una storia di amicizia di lunga data, la presidente Carolina e la direttrice Chiara sono amiche fin dalla giovinezza. Il loro impegno nel sociale mi ha sempre colpita e ho voluto da subito fare la mia parte quando nel 2010 è nata la Fondazione.

B.V.: In cosa si concretizza il tuo ruolo di volontaria?

M.A:G: Negli anni ho seguito la Fondazione con varie attività anche a seconda delle esigenze del momento. In particolare sono coinvolta nelle iniziative di raccolta fondi e nel mercatino natalizio a Mantova. In questa occasione aiuto lo staff ad allestire la location con i prodotti donati dalle aziende e seguo i donatori consigliandoli nei loro “acquisti natalizi”. E’ un evento molto bello dove si tocca con mano la generosità delle persone e dove sento che il mio lavoro è utile per raggiungere un grande obiettivo.

B.V.: Quali valori ritrovi all’interno delle attività di Fondazione Marcegaglia che per te sono importanti?

M.A.G.: Penso che i due valori più importanti che condividiamo siano l’amore per il prossimo e la curiosità. Sì, proprio la curiosità che a mio parere è la spinta che ci porta a cercare di capire culture e comportamenti distanti da noi è a stimolare la nostra volontà di essere utili per tentare di modificare delle condizioni di vita per noi inaccettabili