Chiamaci 02 30050001
Dona ora

Missione in Rwanda

Come ogni anno è ormai tradizione per Chiara Alluisini, Segretario Generale della Fondazione, recarsi in Rwanda nel mese di marzo in occasione della festa della donna. Quest’anno l’occasione è stata ancor più importante perché è stata posata simbolicamente la prima pietra della costruzione dell’ECD Early Childhood Development) che verrà realizzato durante quest’anno a Rilima nel villaggio di Kimaranzara. La cerimonia si è svolta alla presenza del Sindaco del Distretto di Bugesera e l’onorevole Madame Ndangiza, che rappresenta la provincia orientale nella camera dei deputati del parlamento ruandese. La cerimonia per celebrare la festa internazionale della donna è proseguita nel villaggio di Nyabagendwa in presenza di diversi funzionari governativi. La Fondazione Marcegaglia è stata ringraziata per il suo impegno alla presenza dei nuovi beneficiari del progetto One Cow e progetto Three Goats e degli studenti del progetto Vocational Scholarship (TVET).

La missione è stata anche una importante occasione per monitorare l’andamento del programma contro la malnutrizione inaugurato a febbraio di quest’anno. Si tratta di un intervento realizzato dal Distretto di Bugesera in tutti i 15 centri di salute presenti sul territorio, nei quali sono ricoverati 459 bambini con le loro madri. Inizialmente la Fondazione doveva supportare 78 bambini in condizioni gravi accompagnati dagli operatori sanitari, ma dopo una sola settimana molte madri si sono presentate ai 15 centri di salute del distretto facendo emergere il problema in tutta la sua gravità ed il nostro supporto si è concentrato su 113 bambini in condizioni più gravi.

Il programma prevede che i bambini ricoverati siano alimentati correttamente grazie ad una dieta bilanciata (latte, porridge, patate, legumi). La preparazione degli alimenti viene fatta alla presenza delle madri che acquisiscono le competenze per essere autonome nella realizzazione dei pasti e che riceveranno, alla fine del trattamento, un pacco alimentare per soddisfare l’alimentazione di 1 settimana. Una volta alla settimana è prevista la misurazione dei valori antropomorfi. Le madri ricevono inoltre un kit per poter realizzare un orto domestico e integrare così l’alimentazione con verdura fresca.

Durante la missione Chiara Alluisini ha visitato l’ospedale di Nyamata, il Centro di salute di Ruhuh e il Mayange Health Center constatando che dopo sole due settimane di trattamento il numero di casi gravi si è drasticamente ridotto. I bambini in condizioni ancora critiche verranno seguiti con un trattamento specializzato ancora per due settimane.

La missione in Rwanda è stata infine l’occasione monitorare e incontrare i beneficiari dei progetti formativi, tra cui le 8 ragazze che stanno frequentando, grazie a una borsa di studio, il corso in Hospitality Management e che entro fine anno conseguiranno il diploma. Chiara ha visitato anche la EMVTC Technical School in Remera dove la fondazione sostiene 11 studenti che seguono il corso di meccanico col progetto Vocational Scholarship (TVET) e l’University of Tourism and Business Studies (UTB) dove la Fondazione sostiene 21 studenti in diversi corsi tra i quali hotel management, hospitality, transport and logistic. Il progetto, iniziato con il lancio di un bando pubblico concordato col Settore di Rilima alla fine del 2017, sostiene ad oggi 107 ragazzi e ragazze nei corsi professionalizzanti da loro scelti della durata massima di due anni.