Contattaci Via e-mail
Chiamaci 02 30050001
Iscriviti alla newsletter
Dona ora

Il nostro grazie di fine anno

Il mese di dicembre è sempre tempo di bilanci, il momento in cui ci si ferma a guardare indietro ciò che è stato fatto e si immaginano le sfide dell’anno a venire.

Anche nel 2021 la pandemia è stata una sfida difficile per molti e ha fatto emergere nuove povertà e esacerbato fenomeni come la violenza domestica rendendo quanto mai essenziale il lavoro di sostegno e di accompagnamento delle donne che si trovano in difficoltà.

Guardando ai mesi trascorsi perciò siamo prima di tutto orgogliosi di aver contribuito a dare un aiuto, una speranza, un’opportunità a tante donne e famiglie in Rwanda e in Italia.

In Rwanda il sostegno alla popolazione del distretto di Bugesera ha fatto la differenza per le fasce più deboli della comunità, bambini, giovani e donne:

  • 100 donne e famiglie bisognose hanno ricevuto le capre o una mucca per avviare una piccola attività di allevamento domestico
  • 120 giovani a rischio emarginazione hanno frequentato un corso professionale e tirocini per entrare nel mondo del lavoro
  • 310 piccole imprese sono nate grazie al microcredito
  • 830 bambini sono stati sostenuti nel programma di lotta alla malnutrizione infantile
  • 7 scuole del distretto di Bugesera che accolgono oltre 1000 bambini sono state ristrutturate e dotate di servizi igienici, aule sicure, giochi e materiale didattico
  • 4900 ragazzi e ragazze delle scuole superiori sono stati formati e coinvolti in attività di sensibilizzazione sulla salute riproduttiva

 

In Italia il sostegno alle donne in difficoltà o vittime di violenza ha voluto dire accoglienza, formazione e prevenzione:

  • 37 donne e 34 bambini sono stati accolti dal Centro Antiviolenza di Mantova con servizi di ascolto, formazione, consulenza psicologica e legale e sostegno educativo-scolastico per i bambini.
  • 20 volontarie e operatrici dei centri antiviolenza sono state formate e accompagnate in un percorso di supervisione e sviluppo delle competenze di counselling
  • 20 donne in situazione di marginalità o vittime di tratta e violenza sono state coinvolte in progetti di inclusione e formazione attraverso la tessitura e in attività di ovicoltura e apicoltura a Verona, Brescia e Carrara

 

Siamo davvero felici dei risultati raggiunti, numeri dietro ai quali ci sono i volti e le storie di tante persone che hanno avuto un’opportunità preziosa per la loro vita.

Ma soprattutto siamo grati, perché questi traguardi sono il frutto di un impegno condiviso con tanti amici e sostenitori di Fondazione Marcegaglia. Persone che hanno dimostrato grande generosità e che credono, come noi, che costruire un mondo più giusto è possibile se tutti facciamo una piccola parte.

Ciò che è stato fatto finora è molto, ma guardiamo al prossimo futuro denso di sfide con la voglia di fare ancora di più e con la certezza che ancora una volta non mancheranno le persone con cui condividere questo cammino.

Grazie!